Il Cineforum il lingua originale del CLA è divenuto ormai un appuntamento abituale di molti studenti italiani e stranieri, docenti e personale tecnico-amministrativo dell'Università degli studi di Napoli Federico II. Ciascuna rassegna è tematica e prevede la visione di film in lingua catalana, francese, inglese, spagnola e tedesca sottotitolati in italiano secondo un modello normalmente impiegato in molti paesi stranieri.

Alcuni Corsi di Laurea e Facoltà della Federico II riconoscono dei crediti formativi come ulteriori conoscenze agli studenti che partecipano alle rassegne. Le modalità per il conseguimento dei CFU sono stabilite di volta in volta dai consigli di Corso di Laurea e di Facoltà.


Breve storia del Cineforum in lingua originale.

La prima rassegna è inziata il 4 marzo del 2008 ed era intitolata "Il linguaggio femminile del cinema". E' stata una rassegna tutta al femminile, in quanto sono stati presentati film girati da registe.

La locandina della I rassegna:



La seconda rassegna è iniziata il 7 ottobre 2008 ed era intitolata "Il Cinema e la storia del Novecento".

La locandina della rassegna:




La terza rassegna è iniziata il 10 marzo 2009 ed era intitolata "Leggere il cinema". La rassegna prevedeva la visione di pellicole tratte da opere letterarie.

La locandina della rassegna:




La quarta rassegna è iniziata il 10 novembre 2009 ed era intitolata "Conflitti e trasformazioni". La rassegna trattava il tema del conflitto in senso ampio, dai conflitti veri e propri (The wind that shakes the barley di Ken Loach, The argentine e Guerrilla di Steven Soderbergh) ai conflitti del cuore con le trasformazioni che spesso ne conseguono (The wrestler di Darren Aronofsky, Confidences trop intimes di Patrice Leconte) o entrambi gli aspetti (The reader di Stephen Daldry, Le chant des mariées di Karin Albou). Ma è stato anche trattato il tema della trasformazione in senso stretto (The curious case of Benjamin Button di Davis Fincher).

La locandina della rassegna:



La quinta rassegna è iniziata il 26 ottobre 2010 ed era intitolata "Mondi (im)possibili. L'esplorazione dell'altro da sé". La rassegna trattava il tema dell'esplorazione in senso stretto, ma dell'esplorazione/approfondimento di fatti storici, contesti socio-economici difficili, relazioni interpersonali ed altro.

La locandina della rassegna: